Capelli ricci, crespi e poco definiti? Hai mai pensato di sbagliare metodo di “asciugatura”?


Buongiorno Biottine, oggi parliamo dei diversi metodi di asciugatura per i capelli ricci.

Eh sì, Biottine, per noi ricce la vita è dura! Oltre a dover capire l’impacco giusto da fare e la combinazione di prodotti leave in da usare per lo styling, ci tocca capire anche la tipologia di asciugatura che più “s’aggrada” alla nostra chioma!!!

Inutile dirvi che queste tecniche possono essere combinate tra di loro e che dovete SPERIMENTARE.

Altra cosa importante, tutti questi metodi vengono POTENZIATI DAL RISCIACQUO ACIDO!!! 😉

 

FITAGEM

La Fitagem, è una nuova tecnica, arrivata dal Brasile, che promette capelli ricci definiti al massimo e soprattutto liberi dal crespo.

Questa tecnica consiste nell’applicare sui capelli tamponati un mix di una crema senza risciacquo e di un olio vegetale (semi di lino, cocco, argan…).

La particolarità di questa tecnica sta nell’applicazione del prodotto. Dovete infatti selezionare un gruppetto di capelli abbastanza folto, sul quale stendere il fluido dalle radici alle punte, quindi passare le dita tra i capelli come un pettine a denti larghi, per separarli in quattro ciocchette.  Subito dopo dovete raccoglierle e stringerle contemporaneamente nella mano, fino ad ottenere delle onde perfettamente definite.

Liberate una nuova ciocca e ripetete il procedimento ciocca per ciocca, poi nuovamente su tutta la capigliatura. Dopo potete applicare anche un gel per fissare il tutto semplicemente frizionandolo tra i capelli (ovvero con il movimento di raccogliere e stringere contemporaneamente nella mano i capelli) . Lasciate in posa per circa un’ora e poi procedete con l’asciugatura.

METODO LOC

Il metodo LOC, molto apprezzato negli USA, promette ricci definiti, nutriti e non unti (sempre se non si eccede con le quantità!).

C’è da dire che è una tecnica adatta a capelli ricci spessi, afro e non, porosi e non grassi, e che necessitano di idratazione perché particolarmente secchi.

Questo metodo consiste nell’applicare dei prodotti di styling in un certo ordine e di una certa natura:

  • L= LIQUID: Acqua prima di tutto!!! In questa fase dovete usare prodotti a base di acqua. Il nostro Gel Mousse è un esempio, ma potreste anche procurarvi uno spruzzino, riempirlo di acqua (meglio se minerale) nella quantità che vi servirà per un paio di giorni, e aggiungere una crema senza risciacquo o un gel (aloe, semi di lino). Con un paio di spruzzi leggeri di acqua inumidite i capelli senza bagnarli, se lo desiderate potete aggiungere anche del succo di aloe vera.
  • O= OIL: Se non lo sapete, l’acqua sui capelli Afro e Ricci evapora molto velocemente, quindi essa da sola non è sufficiente per mantenere i nostri capelli idratati. Dobbiamo correre in aiuto degli oli. La funzione svolta dai grassi (oli e burri) è quella di limitare l’evaporazione dell’acqua. Ovvero sono in grado di trattenere l’acqua sul capello rallentandone così la disidratazione. In questa fase dobbiamo quindi passare sui nostri capelli due gocce di oli vegetali. I più indicati sono l’olio di cocco, burro di Karitè, germe di grano e semi di lino. Ma anche l’olio di oliva, di ricino e di mandorle dolci. Insomma sperimentate!
  • C= CREAM: Ora non ci resta che applicare una buona crema idratante (inutile che vi dica che la mia la mia inutile dirvelo è SpirOli).
    La crema rende i capelli più elastici e idratati, in quanto non è altro che un’emulsione completa che consente di apportare alla chioma sia fattori idratanti (sostanze acquose) che emollienti (sostanze grasse).
PLOPPING

Il termine plopping deriva dall’inglese plop e significa letteralmente “raccogliere i capelli in un panno”. Il Plopping, infatti prevede che i capelli bagnati vengano arrotolati in un panno. Questa tecnica è utilissima per creare onde e ricci facendoli apparire naturali, morbidi, elastici e voluminosi. Perfetto per fare l’effetto “molla” a cui ogni ragazza con i capelli ricci aspira.

Questa tecnica permette di avere ricci definiti senza calore!! L’unica cosa che vi occorre è un po’ di pazienza e un asciugamano in microfibra o una maglietta di cotone. Io per questa tecnica uso gli ICE.

Dopo aver tamponato i capelli e applicato i prodotti che più vi piacciono, dovete  prendere un asciugamano o una maglietta di cotone o un panno in microfibra (appoggiatelo su una superficie piana facilmente raggiungibile) mettendovi a testa in giù, appoggiate tutti i capelli al centro della stoffa e raggruppateli (come in foto).

Ora potete lasciare i capelli nell’asciugamano fino alla completa asciugatura (magari in estate) oppure anche solo un’oretta per poi procedere con l’asciugatura classica con il diffusore.

DITOLIS

Anche questa è una tecnica brasiliana e solitamente la usa chi non ha ottenuto grandi risutati con la FITAGEM.
Questa tecnica, particolarmente indicata per chi ha capelli afro e molto corti, consiste nell’applicare un prodotto leave in su ogni singola ciocca e poi modellarla con le dita, per poi procedere con l’asciugatura.

Capirete dunque che questa tecnica è molto lunga ma chi l’ha provata ne assicura un ottimo risultato!

 

Voi avete già trovato la vostra “tecnica” ?
Intanto vi lascio il video in cui vi spiego come ottenere VOLUME!!!!

 

 

 

Lascia un commento con Facebook

Ultimi post