Cowash: cos’è e come si applica

Il termine nasce dall’unione di due parole: “conditioner”, ovvero “balsamo“, e “washing” , “lavare”. Il Cowash o Co washing quindi, è un metodo alternativo per lavare i capelli, che consiste nell’eliminare completamente lo shampoo (da usare solo ogni tanto e che sia rigorosamente naturale) e usare invece (nella “ricetta” classica) solo il balsamo e…. un cucchiaino di zucchero di canna.

 

cowash

Bagnate i capelli con acqua tiepida e applicate il composto sulla cute facendo un leggero e delicato scrub. Fate attenzione a distribuire il composto su tutta la lunghezza dei capelli iniziando dalle radici. Lasciate in posa per almeno 5 minuti in modo da ottenere un’idratazione maggiore. Risciacquate abbondantemente i capelli utilizzando alla fine anche con un po’ di acqua fredda. Scongiurerete così l’effetto crespo rendendo più brillante l’intera chioma.

 

Se credete che solo il balsamo non permetta un buon lavaggio della vostra chiama… dovete  sapere che il balsamo è composto sostanzialmente dagli stessi detergenti presenti nello shampoo, anche se in quantità inferiore e di natura più delicata ed ha, perciò, lo stesso effetto pulente. I componenti dello shampoo invece, sono molto più aggressivi e quindi il suo potere pulente è decisamente maggiore, a scapito però della cute che quasi sempre ne esce danneggiata.

Quel che manca al balsamo, e cioè il suo potere aggressivo, viene sostituito, nel co washing, con lo zucchero di canna, perché esso agisce sulla cute con un lieve effetto scrub che aiuta il lavaggio.

Io sto usando la MASCHERA NUTRIENTE CON OLIO DI ARGAN GLENOVA oppure quella al cocco (dal profumo paradisiaco) e mi sto trovando molto bene. Molti utilizzano lo splendor al cocco balsamo economico e dall’inci accettabile, ma con qualche centesimo in più trovo migliore (a livello di vinci) la GLENOVA. 🙂

CoWash ricetta base

Questo tipo di lavaggio è indicato:

PER CAPELLI GRASSI CHE SI SPORCANO FACILMENTE
  • 1/3 di balsamo
  •  1 cucchiaio di zucchero
  •  1 di bicarbonato
  • 5 gocce di Tea Tree Oil (incrementerà le proprietà antibatteriche)
    content

PER CAPELLI SECCHI E SFIBRATI
  • 1 cucchiaio di balsamo
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 di aloe vera
  •  1 di olio di karitè
PER CAPELLI TINTI
  • 1 cucchiaiodi balsamo
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di aceto di mele (aiuterà a fissare il colore)
PER CAPELLI RICCI E CRESPI
  • 1 cucchiaiodi balsamo
  • 2 cucchiai di zucchero di canna

Ad ogni capello la sua “ricetta” dunque e se avete la sensazione che il balsamo appesantisca i capelli li rende troppo grassi, vuol dire semplicemente che non avete scelto quello giusto: fate attenzione a trovare la formula più adatta a voi.

E voi avete mai provato il Cowash? Qual è la vostra ricetta? Raccontatemi la vostra esperienza 😀

Provalo utilizzando il nostro balsamo arricchito con olio di argan e olio extravergine di oliva 😉 Clicca qui per saperne di più

Lascia un commento con Facebook

Ultimi post