BeautyBlander & Co… Le Nuove Spugnette per il Makeup


Ormai le trovate di tutte le forme, colori e dimensioni, in tutte le profumerie e non solo…

Sono loro: le blender. Le nuove spugnette per il makeup.

Le Blender si differenziano, dalle spugnette  ‘classiche’, perché non contengono lattice, e per questo sono anche più adatte per chi soffre di allergia verso questo materiale. Sono anche più morbide e più facili da usare per stendere i vari prodotti e rendono anche più omogeneo il risultato finale sulla pelle.

Le prime e rivoluzionarie furono quelle della Beauty Blender con la loro forma che ricorda un ovetto: una base più larga e un’altra più sottile, per arrivare meglio nei vari punti del viso.

Tbeautyblender

 

Ma nel tempo non sono mancate le varianti. Tante le forme, più o meno ergonomiche, ma che sempre si ispirano a loro…

 

 


Queste spugnette sono accomunate da una particolarità: sono abbastanza piccole quando sono asciutte, ma appena si riempiono d’acqua si gonfiano e moltiplicano il loro volume

e questo forse è un punto critico, oltre al lavaggio di cui vi parlo dopo ;).  Conservare la blender una volta bagnata è infatti una cosa “scomoda” perché non entra nel suo astuccio.

Io però ho trovato una soluzione :p . La poso dentro una confezione vuota di cotton fioc tonda cosi da poterla portare anche in viaggio 🙂

fotina-parentesi-esempio

Quando le immergete nell’acqua ricordatevi di strizzarle bene prima dell’uso. Non devono essere inzuppate, ma solo inumidite.

     
blender

A destra la spugnetta asciutta, a sinistra la spugnetta bagnata.

Io ho provato sia la BeautyBlend che la Blender di PuroBio e devo dire che la differenza immediata che ho trovato, oltre al prezzo (purobio costa la metà) è stata la morbidezza. La beauty blender è morbisiddimaaaa….

test morbidezza blender

Oltre a questo, nell’applicazione non ho notato nessuna differenza!

 

Su consiglio di una di una ragazza (che mi ha lasciato un commento sotto ad una foto su instagram), sto usando, con molta soddisfazione aggiungerei, solo per il contorno occhi le vecchie spugnette piatte. Le trovo più “pratiche”!
Tornando alle blender dicono che l’abbinamento perfetto, per le spugnette di questo tipo è sicuramente quello con i prodotti in crema. Io personalmente le uso anche per i prodotti in polvere (uso il lato più cicciottello) e mi trovo molto bene.

Ricordatevi però che  proprio come tutti i pennelli, anche le  Blender devono essere pulite e lavate per bene, per evitare che le rimanenze di prodotto e la sporcizia la possano rovinare nel tempo.

Questa forse è la note dolente perché ci vuole un po’.
Io ho trovato uno “stratagemma”: preferisco pulirle con il sapone solido
e non i detergenti perché ho notato che impiego meno tempo :p

L’unica cosa a cui però non ho trovato rimedio è la durata 🙁  Purtroppo dopo 3 meni (tempo record in realtà, proprio perché sono stata molto attenta a “mangiarla”) dovete cambiarla…

E voi ragazze quale spugnette usate e come vi trovate?Quali i vostri trucchetti? 😀

Vuoi provare le dico mini blender? Pratiche da portare sempre con se. Comprale sul nostro shop. Clicca qui

 

Lascia un commento con Facebook

Ti suggerisco di leggere anche questi articoli