Gelatine alla frutta fatte in casa

By
 In Ricette Bio


Sono colorate, divertenti e dolcissime. Ma di cosa sono fatte esattamente le gelatine di frutta o caramelle gommose?

Forse non tutti lo sanno, ma uno degli ingredienti utilizzati per la fabbricazione di queste caramelle è un ingrediente di origine animale. Dietro la sigla E441, infatti, si cela la gelatina animale, chiamata anche colla di pesce e ricavata normalmente dalle ossa di maiali e altri animali d’allevamento.

Tipi diversi di gelatine:

 

GELATINE ANIMALI
Le gelatine animali sono ricavate dal collagene, la parte proteica del tessuto connettivo di ossa e pelli di animali.
LA COLLA DI PESCE
La colla di pesce altro non è che una gelatina che si ottiene dalla vescica natatoria di pesci di diverso tipo. Dopo il lavaggio viene lasciata ad essiccare al sole e poi viene prelevata la sostanza interna: la costituente collosa.
GELATINE VEGETALI

Le gelatine di origine vegetali invece si ottengono dall’estrazione di una sostanza collosa, formata dai polisaccaridi, contenuta all’interno di semituberiradici e alghe.

  • Il più conosciuto è sicuramente agar agar, chiamata anche la gelatina della Cina o del Giappone, è una delle più famose, prodotto ottenuto dalla lavorazione di vari tipi di alghe rosse tropicali.
    È molto ricca di sali minerali e si usa per aspic e dessert perché non altera il sapore. Inoltre è consigliata in estate come gelificante perché dà un gel più stabile, che non si scioglie facilmente come la colla di pesce.
  • La carragenina o alginato di sodio è formata da sali di metalli alcalini di esteri solforici di polisaccaridi (viene poi isolato il sale di sodio). È in polvere, insapore e inodore.

Dunque perché non farle noi a casa?

Per la nostra ricetta useremo l’agar agar molto semplice da trovare in commercio 😉

INGREDIENTI:

  • succo di frutta = una tazza e mezza
  • alga agar agar in polvere = 4 cucchiai
  • miele (a seconda dei gusti) = 2-4 cucchiai
  • estratto di vaniglia (facoltativo) = 1/2 cucchiaino
  • formine

 

PROCEDIMENTO:

  1. Versate il succo in un pentolino insieme all’alga agar agar già trattata e mescolate. Mettete la pentola su un fornello a fuoco medio e fate riscaldare, senza portare a ebollizione.
  2. Aggiungete gradualmente gli ingredienti continuando a mescolare. Fate attenzione: il composto deve risultare morbido e non granuloso.
  3. Vi accorgerete che il composto è pronto se  prendendone una piccola parte e ponendola su un piatto si solidifica velocemente è pronta, altrimenti lasciatela ancora sul fuoco per qualche minuto ancora.
  4. A quel punto, versate il tutto negli stampini e lasciate raffreddare.
  5. Conservate in frigorifero. Se riposte in un contenitore ermetico, le nostre gelatine di frutta, possono durare anche due settimane.

Facile vero?

Lascia un commento con Facebook

Ultimi post