Luppolo: Proprietà e Benefici


Comunemente conosciuto come naturale conservante della birra, il Luppolo possiede in realtà notevoli e riconosciute qualità medicamentose.

Oggi Biottine scopriamo le proprietà medicamentose del Luppolo e come sfruttarle per ottenere benefici per i capelli.

Dovete sapere infatti che il luppolo è consigliato a chi ha capelli fragili e che si spezzano, oltre a chi ha una chioma che fa fatica a crescere.

 

HUMULUS LUPULUS questo è il suo nome latino (che troviamo nell’inci), appartenente alla famiglia delle Cannabidaceae. La pianta del Luppolo è un rampicante perenne che in altezza può svilupparsi oltre i 6 mt.

Ha lunghi fusti cavi internamente, foglie a 3 o 5 lobi e fiori di colore verde-giallastro; originaria dell’Europa e dell’Asia, trova il suo habitat naturale nelle regioni con un clima temperato.

La parte della pianta utilizzata sono i coni, le infiorescenze femminili con le loro piccole ghiandole resinifere contenenti la “luppolina”.

 

CARATTERISTICHE DEL LUPPOLO La varietà, la tipologia e la qualità dei principi attivi conferiscono al Luppolo caratteristiche: LENITIVE, BATTERICIDE, ANTIOSSIDANTI, METABOLICO-STIMOLANTI, ANTIPRURIGINOSE.

CARATTERISTICHE DEL LUPPOLO La varietà, la tipologia e la qualità dei principi attivi conferiscono al Luppolo caratteristiche: LENITIVE, BATTERICIDE, ANTIOSSIDANTI, METABOLICO-STIMOLANTI, ANTIPRURIGINOSE.

 

USI DEL LUPPOLO NEI SECOLI
  • Anticamente del Luppolo vennero apprezzate le caratteristiche rilassanti e favorenti il sonno; utilizzato quindi come sedativo negli stati di tensione e di insonnia di origine nervosa. E ciò trova ampia giustificazione considerando l’elevato contenuto di sostanze ormonosimili (fitoormoni).
  • Solo successivamente fu impiegato come aromatizzante e conservante naturale della birra.
  • Nel tempo ne sono state scoperte, studiate e riconosciute notevoli qualità medicamentose.
  • Gli Indiani d’America lo utilizzavano nelle alterazioni della funzionalità digestiva.
  • La medicina cinese tuttora lo impiega nel trattamento delle affezioni intestinali.
PRINCIPI ATTIVI

HUMULENE, FARNESENE, LIMONENE, PINENE, FELLANDRENE,
HUMOLONE, CUPOLONE, COLUPOLONE, ADUMULONE
LINALOLO, GERANIOLO, NEROLO
QUERCITOSIDE, RUTOSIDE
SALI MINERALI, AMINOACIDI
SOSTANZE FITOORMONALI ANDROGENE ED ESTROGENE

PROPRIETÀ DEL LUPPOLO

  • Favorisce l’attività metabolica cellulare del cuoio capelluto, con effetti rigeneranti cutanei e stimolanti la neo-formazione dei bulbi; ciò risulta particolarmente efficace sulla crescita dei capelli. Grazie all’elevato contenuto di AMINOACIDI e la presenza di SOSTANZE FITOORMONALI.
  • Un’ottima azione ANTIOSSIDANTE ed ANTIINFIAMMATORIA è assicurata dalla presenza dei flavonoidi.
  • Nelle ghiandole dei fiori di Luppolo sono contenute sostanze con proprietà ASTRINGENTI.
  • La forte attività BATTERICIDA riconosciuta a Humolone e Luppolone ne sottolinea le caratteristiche igienizzanti e preservanti.

 

RICETTA POPOLARE CONTRO LA PELLE SECCA E FLACCIDA
  • coni di luppolo = 60 gr 
  • 1l di acqua bollente

Mettere i coni in infusione almeno un’ora e usare l’infuso per lozioni, impacchi e risciacqui contro la pelle secca e flaccida.

Impacchi di luppolo sono usati come lenitivi in caso di ascessi, scottature, tumori e dolori articolari e muscolari.

TISANE ed INFUSI

La tisana di luppolo è raccomandata per diarrea nervosa, insonnia e agitazione.

  • Si prepara versando 250 ml di acqua bollente su 5 g di coni di luppolo (in erboristeria o fresco anche in campagna) e lasciando riposare per 10 minuti. Poi si filtra e se ne consumano due tazze al giorno a digiuno, pomeriggio e sera. Usato per combattere gli stati di insonnia e nervosismo.tisana luppolo
  • infuso con 20 g di coni di luppolo, 50 g di fiori di camomilla, 20 g di passiflora, 10 g di petali di papavero selvatico. Si miscelano le erbe e se ne prendono due cucchiai sui quali verseremo 100 ml di acqua bollente. Si filtra e si beve la sera, con poco miele.  Eccellente anche per la bronchite.
  • Infuso con una miscela di: 20g di biancospino, 20g di timo, 20g di fiori di arancio, 20g di violetta, 20g di meliloto, 20g di melissa, 20g di luppolo, 20g di valeriana. Su un cucchiaio di miscela così preparata versate una tazza d’acqua bollente e lasciare in infusione per qualche minuto prima di bere. Si usa nei casi riconducibili al nervosismo: emicrania, palpitazioni, crisi d’asma e dolori gastrici, si consiglia di berne 2-3 tazze al giorno.
  • Infuso sedativo a base di fiori di luppolo, lavanda, tiglio, melissa e rosolaccio.

 

CONTROINDICAZIONI

L’USO DI LUPPOLO E’ SCONSIGLIATO ALLE DONNE IN GRAVIDANZA, NELLE MASTECTOMIE E NELL’INFANZIA. Dosi Elevate inducono vomito, fino a sonno letargico.

 

 

[amazon_link asins=’B01IIIP9FG,B00YAS0GKM,B0038W0C8M’ template=’ProductAd’ store=’parentesibio-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1fc19650-cc96-11e6-8c3f-299b426c8817′]

 

Lascia un commento con Facebook

Ultimi post