Margarina: sfatiamo un mito!


La margarina è un prodotto ottenuto dall’emulsione di oli vegetali ed acqua, mediante l’aggiunta di additivi appositi e può essere altamente cancerogena se consumata regolarmente (allerta data dall’EFSA: Autorità Europea per la sicurezza alimentare).

Tra i grassi vegetali utilizzati più di frequente nella produzione della margarina c’è l’olio di palma (fra qualche giorno scopriremo perchè fa male).
La margarina nasce dall’idrogenazione che viene descritta come un processo in grado di rendere saturi i grassi insaturi e di rendere molto simili ai grassi animali i grassi vegetali.

I grassi idrogenati purtroppo sono presenti in molti prodotti industriali da forno, sia dolci che salati, in vendita nei supermercati.

Una delle marche più famose che contiene grassi non idrogenati e che in tutti i suoi prodotti, presenta negli ingredienti la scritta in grassetto olio o grasso di palma, si identifica con il logo di un Mulino (a buon intenditore poche parole) . È bene dunque controllare molto attentamente le etichette.
La gente pensa che la margarina non idrogenata sia migliore perchè l’etichetta dice che non contiene grassi idrogenati, ma allora cosa contiene?

L’idrogenazione viene sostituita dal frazionamento,  dagli oli vegetali viene separata la parte satura, che si presenta solida a temperatura ambiente e che si rivela poco deperibile. Essa viene utilizzata ed è ritenuta idonea per la preparazione della margarina non idrogenata.

Degli oli vegetali, nella preparazione della margarina non idrogenata, verrebbe dunque conservata unicamente la parte satura, considerata come la peggiore e la meno salutare, ed eliminata la parte composta da grassi polinsaturi, solitamente ritenuti benefici per la salute.
L’unico vantaggio della margarina non idrogenata rispetto alla margarina idrogenata sarebbe rappresentato dall’assenza o dalla scarsa presenza di grassi trans.
Recenti studi hanno dimostrato che una margarina ricca di acidi grassi trans, a differenza del burro, non solo aumenta il cosiddetto colesterolo cattivo, ma diminuisce al contempo quello buono, con effetti altamente dannosi sulla nostra salute.
La margarina 100% di origine vegetale è priva di colesterolo e spesso questa caratteristica viene ben pubblicizzata sulla confezione, quasi come si trattasse di un alimento salutare e da preferire al burro, ma ricordiamoci che questo “alimento” non è salutare a priori perchè in natura non esiste! Come si può affermare che un alimento prodotto tramite processi chimici industriali faccia bene??? A questo punto è meglio utilizzare il burro se proprio non se ne può fare a meno!
In ogni caso per un’alimentazione salutare converrebbe usare solo oli vegetali spremuti a freddo: olio extravergine di oliva, olio di lino, olio di canapa… e così via!
Quindi mi raccomando fate attenzione, anche perchè capita spesso di vedere nei frigo delle case di chi è malato di Colesterolo la fatidica MARGARINA!!!
E voi mamme, non date ai vostri figli tutte quelle merendine confezionate, patatine e schifezze varie stracolme di conservanti e grassi vegetali dannosi.

 

 «leggi qui se vuoi imparare a conoscere gli ingredienti»

 

Lascia un commento con Facebook

Ti suggerisco di leggere anche questi articoli